Blog

Quando succederà

Scritto il 21 Mar, 2019

Quando succederà

Se solo tu mi dicessi fai il giro largo per venire da me, visita tre chiese, conquista diciotto territori più l’Oceania, che, francamente, l’Oceania è come trovare il Molise solo un po’ più a destra del planisfero, io lo farei, ma partirei ora, zaino in spalla, una mutanda, un paio di calzini puliti, una mappa del tesoro perché si sa mai, strada facendo volessi prenderti un regalo, tempo dieci minuti sarei da te, e dopo il giro del mondo, dopo aver liberato Gerusalemme, con una Moretti da 66, una paglia di tabacco in bocca, la moto parcheggiata male sul marciapiede, ti chiedere se hai visto la cinque dell’ultima stagione di Suburra e anche se...

Leggi

Storie Dell’Altro Biglietto

Scritto il 14 Mar, 2019

Storie Dell’Altro Biglietto

Ti dico come andranno le cose, ascolta bene: tra poco ti sarai dimenticata di questa conversazione e un giorno capiterai a casa di un uomo, un amico, un fidanzato, non è dato saperlo al monento e, curiosando nella sua libreria, come sempre fai per fingere interesse, l’occhio ti cadrà su un libricino bianco dalle poche pagine, con il dorso squadrato, in un nero torvo, il titolo, scritto con un carattere dalle grazie eccessive, reciterà: Storie Dell’Altro Biglietto. In una pagina che sceglierai a caso ci troversi tutto quello che è stato detto oggi e piangerai, o forse riderai, in silenzio, perché fa ridere un uomo che dice quelle cose. Riporrai il libro...

Leggi

Come guadagnarsi il Paradiso

Scritto il 25 Feb, 2019

Come guadagnarsi il Paradiso

Nessuno ha mai visto la felictità, quella vera, se non ha visto il viso di quei bambini correre per quella stradina stretta di campagna incontro alla nonna appena scesa dalla corriera di ritorno dal paese, ché al paese ci si tornava solo per prendere la pensione e per i funerali – e quella volta non era morto nessuno – accaldata, sudata di una estate torrida e polverosa come sanno esserelo solo le estati della campagna del Sud, carica di sacchetti della spesa. Mia nonna, che non aveva studiato e aveva fatto una vita da bracciante agricolo, era furba e sapeva che noi sapevamo che in uno dei suoi mille sacchetti c’era il nostro regalo e lo teneva per se mentre...

Leggi

Uno strano vento

Scritto il 14 Feb, 2019

Uno strano vento

Succede così ogni volta che mi innamoro, o meglio, succede così ogni volta che sono certo mi possa innamorare e in pratica non sbaglio mai. Di solito succede ogni tre anni, più o meno, perché potersi innamorare di qualcuno richiede tempo e fortuna. Tempo perché per essere innamorati di qualcuno non si deve essere innamorati di nessun altro e chi dice il contrario non è figlio di Maria. Fortuna perché devi essere fortunato a trovarti nel posto giusto al momento giusto e Dio solo sa quante cose sbagliate esistono nell’Universo. Una volta che i pianeti sono allineati, quindi, le cose succedono sempre allo stesso modo e non devo mica stare lì a preoccuparmi di...

Leggi

Un bordo dopo l’altro

Scritto il 7 Feb, 2019

Un bordo dopo l’altro

Non è tanto il tornare al freddo che mi preoccupa, al lavoro, alla routine, alla città, che a modo suo mi rassicura e mi coccola, ma sono i pensieri che ho lasciato in sospeso, i desideri, le mancanze, i pieni e i vuoti, riprenderli, riconsiderarli, districarli; è questo che mi fa venir voglia di restare qui. I ragazzi del lago dicono che lassù, tra i monti, in Italia, il vento sia più denso, che abbia un corpo diverso, a parità di misura vale di più in forza. Qui a Soma Bay è tutto più lieve, dicono, il vento è più leggero, meno consistente e anche il paesaggio che scorgiamo dall’auto è così, fine come la sabbia che si sposta in continuazione sotto...

Leggi

Pensiero fine

Scritto il 29 Gen, 2019

Pensiero fine

Pensavo di pensarti poi mi son dimenticato di pensarti e il pensiero mi è scappato di corsa in discesa e io di corsa in discesa libera a rincorrere il pensiero e mentre scendevo libero dal pensiero di pensarti ho pensato di peggiorare le cose e ho poggiato il pensiero in un posto ma non c’era posto e siccome al peggio non v’è mai fine alla fine il pensiero di pensarti ha avuto fine. Share on Facebook

Leggi